Post Blog Polimedica WP

Le 6 allergie cutanee più comuni: sintomi e rimedi

Si parla di allergia quando un allergene innesca la risposta immunitaria che, a sua volta, determina irritazione, rash di vario genere e altri sintomi di reazione allergica. La durata della sintomatologia varia in base all’eventuale persistenza dell’allergene e all’intensità della reazione che si verifica sottoforma di rossore, prurito, gonfiore o desquamazione.

Sono diversi i fattori che possono causare irritazione della pelle, i più comuni sono:

  1. Profumi e Cosmesi: Questi prodotti includono una grande quantità di offerte: saponi, lozioni per il corpo, shampoo, prodotti per la pulizia della casa, salviettine umide e così via.
  2. Leghe metalliche (come il Nichel): Le reazioni più comuni si verificano nelle orecchie e possono sorgere al primo contatto o dopo un lungo utilizzo.I prodotti che contengono nichel sono diversi: orologi, montature di occhiali, cerniere, bottoni, cinture, ecc.
  3. Lattice: I sintomi dell’allergia al lattice vanno da piccoli lividi o arrossamenti della pelle a difficoltà respiratorie e vomito. Questo materiale viene usato per fare guanti, palloni, vestiti, nastri per i capellipreservativi e molti altri prodotti.
  4. Piante orticanti: Tra queste, l’edera velenosa è quella che reca più incidenza. Questa allergia da contatto si presenta sotto forma di eruzioni cutanee, vesciche, arrossamento, orticaria e prurito sulla pelle.
  5. Farmaci: Alcune molecole o eccipienti presenti nei preparati farmaceutici posso causare reazioni allergiche come rash cutanei
  6. Tessuti: I materiali tessili che provocano allergie sono quelli derivati della resina di formaldeide. Tale materiale è uno dei componenti di base dei capi elasticizzati, a prova d’acqua, di sgualcitura e di restringimento. I sintomi dell’allergia alla formaldeide sono bruciature, lividi e gonfiore.

In questo tipo di manifestazioni la prevenzione risulta di fondamentale importanza, in quanto essere in grado di riconoscere l’agente causale ed evitare l’esposizione è la terapia di certo più indicata. Nel caso in cui non si sia riusciti ad individuare una causa specifica, è necessario ricorrere all’utilizzo di terapie farmacologiche (corticosteroidi, antistaminici e creme emollienti) e tenere a mente alcuni piccoli accorgimenti come idratare la zona irritata ed evitare di grattarsi.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH